Sri Lanka l’isola asiatica di moda

Ha tutto: natura, mare, clima ideale, buoni prezzi, gente sorridente... Ecco perché è la destinazione del momento nell 'Oceano Indiano.

POlonnaruwa
Un monaco fotografa il Buddha di Polonnaruwa

Facciamo un salto nel tempo e nello spazio per spostarci nello Sri Lanka, l’isola asiatica che pende a sud della gigantesca India. La vecchia Ceylon, una destinazione alla moda, fiorisce dopo che la gente comune ha sfrattato il presidente Rajapaksa dalla sua villa per porre fine alla corruzione e alla crisi – ricordate le foto di persone a Colombo che fanno il bagno nella piscina presidenziale e si scattano selfie nel letto king size del presidente che è fuggito al Golfo Persico? Era il luglio 2022, non molto tempo fa. 

In pochi mesi il Paese è rinato grazie alla democrazia, al commercio e al turismo. Allora è il momento di godersi questi cambiamenti e, perché no, di contribuire con un granello di sabbia a un’economia emergente, a un popolo dai sorrisi e dall’umiltà infiniti.

Per arrivare a Colombo bisogna prendere un aereo e volare 14/16 ore. 

Il percorso classico passa attraverso il Golfo Persico. Qatar Airways, Srilankan Airlines, Gulf Air o Emirates offrono un ottimo servizio ad un prezzo ragionevole: a partire da 1.000 euro. 

Dovresti considerare che ti serviranno minimo 8 giorni per poter vivere l’esperienza del turismo ayurvedico, che è il periodo minimo per vedere i cambiamenti nel tuo corpo e nella tua mente. Se hai più giorni, si spera, fai un giro dell’isola e finisci in un resort di medicina ayurvedica. Un inizio emozionante e una fine terapeutica per tornare a casa nel 2024. 

Il primo consiglio che posso darvi è di saltare la visita della capitale. Evita stress, inquinamento, fretta e truffe professionali. Turisticamente non è obbligatorio.

All’aeroporto, cerca la fermata dell’autobus o negozia con un tassista. E se sei coraggioso, sali su un tuktuk per 130 chilometri. Vai coraggioso! La cosa più importante è armarvi di pazienza e non accontentarvi del primo, secondo o terzo prezzo. È ora di contrattare. Tieni presente che in Sri Lanka lo stipendio medio è di circa 290 euro e che esclusi i trasporti, escluso l’autobus, i prezzi sono segnalati.

Dambulla
Il Grande Buddha del Tempio della grotta di Dambulla

Puoi iniziare dirigendoti a Dambulla, una città commerciale nel centro dell’isola. Un paio di notti saranno più che sufficienti. L’idea è quella di visitare prima le Grotte dedicate al Buddha, veri e propri gioielli scavati nella roccia, e l’annesso e moderno Tempio d’Oro, che si distingue per il suo Buddha d’oro di 30 metri seduto sul tetto di un tempio dall’aria kitsch. 

Non è consentito scattare foto selfie con i Buddha o voltare loro le spalle. E, ovviamente, sempre a piedi nudi, è un segno di rispetto nei templi, nelle case.

La mattina successiva, ho optato per la visione dell’alba alla Lions Rock in Sigiriya. Quel pezzo di montagna, capriccio della geologia, è la cartolina più conosciuta dello Sri Lanka. 

Vale la pena contemplarlo, vedere le grotte abitate dai monaci e salire in cima attraverso alcune ripide scale. Lungo il percorso, i cartelli ti avvertiranno che le vespe assassine e che se danneggi la proprietà finirai in prigione. D’altra parte, non ti avvertiranno delle scimmie ladre che perseguiteranno il tuo zaino, il tuo portafoglio, i tuoi occhiali, il tuo cellulare… Mi rubò una bottiglia d’acqua, la scimmia ride ancora di me.

Sigiriya
La Roccia del Leone di Sigiriya

Visto che vi siete svegliati presto, se amate i safari, approfittate del pomeriggio per sedervi a bordo di una Land Rover aperta e dirigervi nel Parco Nazionale di Minneriya. L’idea è quella di avvistare elefanti, sciacalli gialli, cervi, aquile, lucertole, forse alligatori. Li vedrai mangiare, fare il bagno in una vasca di fango e camminare in una mandria. Predatori e vittime si guardano con la coda dell’occhio mentre una legione di stranieri che hanno pagato 100 dollari per l’escursione esauriscono la bobina digitale alla ricerca dell’immagine di una vita. Sinceramente ammetto che l’esperienza mi ha lasciato vuoto. Non facciamo alcun bene né agli animali né all’ambiente, tranne che alle tasche degli autisti, alle casse pubbliche e ai commissari. Preferirei che questa fauna che corre liberamente di parco in parco (odore di ambientalismo dello Sri Lanka) fosse risparmiata dall’invasione delle auto recintandole, sollevando polvere e disboscando un paesaggio già arido.

GIOIELLI ARCHEOLOGICI

Lasciamo la zona visitando Polonnaruwa, un’area sacra degna di Indiana Jones che ospita resti della capitale del regno fino al IX secolo. Giganteschi stupa bianchi, siti archeologici, templi in mattoni… un monumento al buddismo dichiarato Patrimonio dell’Umanità. La visita è preferibile effettuarla con una bicicletta a noleggio o con un tuktuk.

El yacimiento arqueológico de Polonnaruwa
Il sito archeologico di Polonnaruwa

Da lì puoi avvicinarti a Ella in un’auto con autista. I prezzi sono competitivi quando la distanza è di 5 o 6 ore. Le strade sono molto buone e la guida è rispettosa. Lungo la strada, quando ho visitato l’isola, ho scoperto nuovi parchi nazionali, miniere di pietre preziose e agricoltori che distribuivano il loro raccolto di riso sulla strada per l’essiccazione. È il loro cibo principale per accompagnare i curry molto piccanti, quelle salse che risultano normali per lo stomaco occidentale. 

Lo Sri Lanka non è esattamente conosciuto per il suo cibo. Si può mangiare e costa poco (tra i 3 ed i 6 euro per un menù), ma è comunque una fatica. Il migliore, secondo me, è l’assortimento di frutta tropicale, la salvezza per quando lo stomaco è pieno.

Retrato de monje budista de espaldas
Monaco buddista in Sigiriya

Annidata nella montagna, Ella è una località turistica vicino alla ferrovia. Un buon posto per mangiare cibo internazionale, fare trekking al ponte dei 9 archi o al Little Adam’s Peak.

Ella ha un viale principale per passeggiare su e giù per la città, in un ambiente dalla vegetazione variegata che potrebbe ricordare il Vietnam. 

Una boccata d’aria fresca durante il tuo viaggio. Da lì, prendi il treno per Kandy. Naturalmente prenotate in anticipo altrimenti non troverete posto. La locomotiva e i vagoni sono come i convogli dei film western, ma senza carbone. La marcia è tranquilla e i turisti scattano foto tra le carrozze, seduti sulle porte, guardando i milioni di campi di tè che costellano il percorso. Il tempo scorre lento e le istantanee immortalano quel viaggio d’altri tempi, lontano dai treni di velocità e dalla fretta.

Bus Trip
I classici autobus di Ceylon

Kandy è una grande città coloniale incentrata attorno a un lago artificiale. Se fosse in agosto, scopriresti la città nel pieno delle celebrazioni. 

Si celebra l’Esala Perahera, l’enorme festa buddista con centinaia di elefanti e migliaia di compagnie di mori e cristiani. Sfilate che durano fino all’alba e lasciano il turista a bocca aperta. L’intera festa buddista, alla quale affluiscono persone da tutto il mondo, inizia dal Tempio del Dente di Buddha (Sri Dalada Maligawa), una reliquia custodita tra oro e monaci che viene esposta per l’entusiasmo e la devozione di fedeli e curiosi. 

Dopo aver visitato la città, i negozi di pietre preziose, il suo mercato delle spezie e il Buddha gigante che incorona Kandy, è tempo di continuare il viaggio.

Tortugas marinas durante una sesión de buceo
Tartarughe marine durante una sessione di immersione

Il tuo autista ti porterà direttamente a Nuwara Eliya, la capitale del tè. Oltre a contemplare e passeggiare intorno al lago Gregory, l’importante è andare in una delle fabbriche di tè per conoscere il processo di produzione, che va dalla foglia al primo germoglio e all’infuso. Ti condurranno in giro per la fabbrica, mostrandoti macchine antiche e moderne. Raccolta, asciugatura, pulizia, inoltre ti insegneranno a distinguere le differenti qualità del tè. Il BOP (Broken Orange Pekoe, foglia piccola e tagliata, forte, con molta caffeina) non è la stessa cosa di un STGFOP (Special Finest Tippy Golden Flowery Orange Pekoe, un tè di alta qualità). Ho visitato Damro Labookellie e sono rimasto stupito. È gratis e poi c’è una degustazione del tè. 

Naturalmente, non andartene senza chiedere il permesso di raccogliere i germogli. Quando indosserai il cestino e raccoglierai quelle foglie (circa 20 chili al giorno), un compito arduo senza dubbio, capirai il prezzo del tè.

È molto facile rispondere a questa domanda. Su tutte le nostre rotte in Sri Lanka abbiamo una visita speciale che ci distingue dalle altre agenzie di viaggio.

Crediamo fermamente nel fare un turismo equo e responsabile nello Sri Lanka. 

Per questo motivo, creiamo circuiti speciali in cui tu sei il protagonista e tutto ciò che facciamo per soddisfare i tuoi bisogni.

Siamo un’agenzia specializzata in Sri Lanka. 

Siamo qui nello Sri Lanka e qui mettiamo tutta la nostra energia affinché i viaggi allo Sri Lanka siano unici e irripetibili.

In cosa consistono i nostri circuiti dello Sri Lanka?

I nostri itinerari nello Sri Lanka sono progettati in modo da permetterti di conoscere questo paese durante le tue vacanze. 

Dal Triangolo Culturale e le montagne dal centro alla costa, senza dimenticare il magnifico Forte di Galle.

Se non sai cosa vedere in Sri Lanka, leggi i nostri circuiti classici.

Ora, se sei una persona irrequieta che ti piace scoprire, guarda nei nostri “itinerari eccezionali” per conoscere lo Sri Lanka al di fuori delle rotte convenzionali.

Passaporto e visto

Lo Sri Lanka è infatti il luogo perfetto per i bambini e per le persone a cui piacciono gli animali e la natura. 

Questo paese è incredibilmente verde.

È impossibile non trovare mandrie di elefanti in safari o anche sulla stessa strada viaggiando.

È anche molto facile vedere leopardi, macachi e altri tipi di scimmie, scoiattoli giganti, sciacalli, ecc. eccetera

Inoltre, passeggiare con bambini e adulti attraverso il Giardino Botanico Peradeniya è una delizia. 

Insieme con gli alberi giganti e milioni di piante, troveremo anche scimmie e altri animali in questo immenso luogo.

Cosa consideriamo imprescindibile per conoscere lo Sri Lanka?

Se ti piacciono i monumenti, devi conoscere Anuradhapura, Polonnaruwa, Sigiriya, il Tempio d’oro di Dambulla e il Tempio del Dente in Kandy. 

Senza dimenticare altri meno importanti come Mihintale o i templi di Lankatilekka e Ambakke.

Se ti piace la natura, questo è il punto forte dello Sri Lanka. 

Non puoi perderti i safari nella riserva naturale di Yala, nel Minneriya National Park, nel Wilpattu National Park e nell’Uda Walawe. 

Oltre a Sinharaja e ai parchi marini di Pigeon Island National Park e Hikkaduwa.

Se ti piace il trekking o le escursioni puoi passeggiare nell’Horton National Park, a Haputale, a Nuwara Eliya, alle Knuckles e alle montagne del tè di Kandy.

Passaporto e visto

Lo Sri Lanka rimane la destinazione turistica in voga gli ultimi 2 anni 

Questo è qualcosa che conferma anche le persone che viaggiano con noi in Sri Lanka.

Tutti sono commenti positivi sul vecchio Ceylon. Ci parlano sempre della grande sicurezza che provano, dell’ospitalità della loro gente e della loro incredibile natura.

Lo disse anche Marco Polo scrivendo “lo Sri Lanka è probabilmente il paese più bello del mondo”.

Passaporto e visto