lingua-dello -sri-lanka

La lingua dello Sri Lanka

Lo Sri Lanka è una nazione insulare dell’Asia meridionale situata al largo della costa sud-orientale dell’India.

Copre un’area di 25.332 miglia quadrate e ha una popolazione di 20.277.597. La popolazione qui è varia e rappresenta una moltitudine di culture, comprese quelle di altri paesi.La lingua più parlata dello Sri Lanka è il Singalese.

Siamo in un paese in cui molte lingue hanno vissuto insieme e quindi la diversità linguistica dello Sri Lanka è molto ricca, attualmente i più parlati sono: singalese, tamil e inglese.

Una delle lingue ufficiali e più diffusa dello Sri Lanka è il singalese 

È la lingua madre del popolo singalese, per un totale di circa 16 milioni. 

Altri 4 milioni parlano il singalese come seconda lingua.

scrittura-singalese

Questa lingua appartiene alla famiglia di lingue indoeuropee.

All’interno di quella categoria, fa parte del ramo indo-ariano.

È scritto con l’alfabeto singalese che discende dall’antica scrittura indiana Brahmi.

Il moderno singalese è rintracciato nella lingua dravidica, così come in Pali e nella versione medievale del singalese.

Ha anche preso in prestito parole dal tamil, portoghese, olandese e inglese.

La comunità di Rodiya nello Sri Lanka parla un dialetto del singalese chiamato Rodiya.

È considerato un’indicazione di appartenenza a una casta inferiore nella società.

Sinhala, singalese è la lingua parlata dai cingalesi, il più grande gruppo etnico dello Sri Lanka.

Quasi il 75% della popolazione parla questa lingua dai guerrieri dell’India settentrionale che arrivarono sull’isola nel V secolo aC.

I primi documenti in lingua cingalese risalgono ai secoli XIII-XIV d. C. con una continuità che raggiunge i nostri giorni. 

L’alfabeto cingalese ha 56 lettere.

la-lingua-in-sri-lanka

Quando sei in Sri Lanka, aspettati di ascoltare due lingue, singalese e tamil, prevalentemente.

Ma molto probabilmente ascolterai anche una terza lingua, l’inglese e forse persino il creolo malese dello Sri Lanka.

La nazione insulare dello Sri Lanka ospita molte etnie – Mori / Musulmani, Borghesi / Eurasiatici, Veddah, Malesi, Singalesi e Tamil – che si aggiungono alla dinamica delle lingue parlate.
 
Non solo, ma le lingue dello Sri Lanka sono influenzate dai paesi vicini dell’India, delle Maldive e della Malesia.
Sommando anche i coloni arabi e le potenze coloniali di Portogallo, Paesi Bassi e Gran Bretagna hanno avuto influenze significative nello sviluppo delle lingue dello Sri Lanka.
 

Singalese: සිංහල

Il singalese è la lingua madre del singalese, che costituisce circa il 70 percento della popolazione dello Sri Lanka, che equivale a circa 13 milioni di persone.
 
iscrizioni-Tamil

 

Il singalese è anche parlato tra gli altri gruppi etnici dell’isola come seconda lingua, rendendola la lingua più parlata dello Sri Lanka.

 

Tamil, la seconda lingua ufficiale dello Sri Lanka

Il tamil è l’altra lingua ufficiale dello Sri Lanka, parlata da circa cinque milioni di persone nello Sri Lanka, che rappresenta circa il 15 percento della popolazione.

Il tamil è anche una lingua ufficiale di Singapore e parlata da gruppi minoritari in Malesia, Mauritius, Australia, Sudafrica, Canada e Stati Uniti.
 

Il Tamil appartiene alla famiglia delle lingue dravidiche, che comprende circa 85 lingue parlate da circa 217 milioni di persone, prevalentemente in India, in particolare lo stato dell’India meridionale del Tamil Nadu, dove è la prima lingua del popolo, Pakistan, Nepal, Bangladesh, Afghanistan, Iran, Malesia e Singapore, a parte lo Sri Lanka.

Si presume che le prime iscrizioni tamil conosciute risalgano almeno al 500 a.C.
 
L’età effettiva della lingua tamil non può essere calcolata, ma si ritiene che sia la più antica delle lingue dravidiche.
 
Inoltre, l’origine, la storia evolutiva e il periodo di sviluppo della differenziazione delle lingue dravidiche hanno provocato molte teorie e controversie tra linguisti e studiosi di ricerca linguistica.
 

bambini-a-scuola

 

Sri Lankan English (SLE)

Tamil e singalese sono le due lingue ufficiali dello Sri Lanka e l’inglese è conosciuta come la lingua di collegamento.

Sebbene il pubblico abbia il diritto di trattare con le istituzioni governative in una delle tre lingue, è generalmente l’inglese preferito nelle politiche e nelle pratiche governative.
 

L’inglese in Sri Lanka è noto come Sri Lankan English (SLE) e presenta alcune differenze rispetto all’inglese britannico e a quello che si parla in America.

Ad esempio, l’uso di tempi particolari e la posa di domande con intonazione diversa.
 
Alcuni vocaboli vengono aggiunti nel vocabolario SLE che non esistono o non hanno un significato significativo al di fuori dello Sri Lanka e l’uso di determinate parole che la maggior parte degli oratori dell’inglese moderno considererebbe obsolete.
 
Anche la pronuncia differisce, poiché alcuni suoni di SLE non sono in grado di produrre.
 
Sebbene l’inglese sia stato utilizzato in Sri Lanka sin dai tempi dell’Impero britannico, intorno al XVI secolo, gli accademici dello Sri Lanka discutono sulla legittimità della SLE come dialetto separato.
 

Lingue creole, lingue minoritarie parlate in Sri Lanka

Oltre alle due lingue ufficiali nello Sri Lanka, si parlano anche diverse lingue minoritarie.

Lo Sri Lanka creolo malese è la lingua madre di circa 46.000 persone.

È considerata una lingua austronesiana ed è composta da un mix di singalese, tamil e malese. 

La lingua originariamente si sviluppò con l’arrivo degli immigrati malesi, che vennero come operai, soldati ed esiliati dei colonizzatori olandesi e britannici durante il 1200.

Scritto Sri Lanka malese del XIX secolo, utilizzava l’alfabeto Gundul.

Oggi, tuttavia, il suo uso è principalmente orale e sta diminuendo poiché i più giovani malesi dello Sri Lanka hanno iniziato a fare affidamento su singalese, tamil e inglese per la comunicazione.

Un’altra lingua creola parlata nello Sri Lanka è il creolo portoghese 

parlato solo da 30 delle 3.400 persone di origine portoghese.

Queste persone sono discendenti dei Topazi, dei Casados e dei Burgher portoghesi.

Questa lingua era la lingua franca del paese tra il XVI e il XIX secolo.

Lingue straniere dello Sri Lanka

L’inglese è sicuramente la lingua straniera più parlata in questa nazione insulare.

È parlato da circa il 10% della popolazione.

Il suo uso principale è a fini commerciali.

È molto facile rispondere a questa domanda. Su tutte le nostre rotte in Sri Lanka abbiamo una visita speciale che ci distingue dalle altre agenzie di viaggio.

Crediamo fermamente nel fare un turismo equo e responsabile nello Sri Lanka. 

Per questo motivo, creiamo circuiti speciali in cui tu sei il protagonista e tutto ciò che facciamo per soddisfare i tuoi bisogni.

Siamo un’agenzia specializzata in Sri Lanka. 

Siamo qui nello Sri Lanka e qui mettiamo tutta la nostra energia affinché i viaggi allo Sri Lanka siano unici e irripetibili.

In cosa consistono i nostri circuiti dello Sri Lanka?

I nostri itinerari nello Sri Lanka sono progettati in modo da permetterti di conoscere questo paese durante le tue vacanze. 

Dal Triangolo Culturale e le montagne dal centro alla costa, senza dimenticare il magnifico Forte di Galle.

Se non sai cosa vedere in Sri Lanka, leggi i nostri circuiti classici.

Ora, se sei una persona irrequieta che ti piace scoprire, guarda nei nostri “itinerari eccezionali” per conoscere lo Sri Lanka al di fuori delle rotte convenzionali.

Lo Sri Lanka è infatti il luogo perfetto per i bambini e per le persone a cui piacciono gli animali e la natura. 

Questo paese è incredibilmente verde.

È impossibile non trovare mandrie di elefanti in safari o anche sulla stessa strada viaggiando.

È anche molto facile vedere leopardi, macachi e altri tipi di scimmie, scoiattoli giganti, sciacalli, ecc. eccetera

Inoltre, passeggiare con bambini e adulti attraverso il Giardino Botanico Peradeniya è una delizia. 

Insieme con gli alberi giganti e milioni di piante, troveremo anche scimmie e altri animali in questo immenso luogo.

Cosa consideriamo imprescindibile per conoscere lo Sri Lanka?

Se ti piacciono i monumenti, devi conoscere Anuradhapura, Polonnaruwa, Sigiriya, il Tempio d’oro di Dambulla e il Tempio del Dente in Kandy. 

Senza dimenticare altri meno importanti come Mihintale o i templi di Lankatilekka e Ambakke.

Se ti piace la natura, questo è il punto forte dello Sri Lanka. 

Non puoi perderti i safari nella riserva naturale di Yala, nel Minneriya National Park, nel Wilpattu National Park e nell’Uda Walawe. 

Oltre a Sinharaja e ai parchi marini di Pigeon Island National Park e Hikkaduwa.

Se ti piace il trekking o le escursioni puoi passeggiare nell’Horton National Park, a Haputale, a Nuwara Eliya, alle Knuckles e alle montagne del tè di Kandy.

Nel frattempo, coloro che amano le spiagge esotiche, piene di palme e alberi di cocco, offrono spiagge nell’ovest del paese come Bentota, Ambalangoda, Chilaw e Negambo. 

Puoi anche nuotare nell’Oceano Indiano nell’est del paese sulle spiagge di Trincomalee, Pasikudah, Nilaveli … 

Se ti piace fare surf puoi praticare a Arugam Bay, Weligama o Mirissa. 

E, naturalmente, abbiamo le spiagge del sud dello Sri Lanka come Tangalle, Unawatuna, Galle, Ahangama, ecc. eccetera

E se ti piacciono le città, abbiamo Jaffna, Galle Fort e Colombo dove puoi passeggiare e fare shopping tra i meravigliosi negozi e ristoranti.

In breve, abbiamo un paese con una grande varietà di climi, luoghi, culture, religioni, dove troveremo sempre sorridenti Cingalesi che ci aspettano a braccia aperte.

Venire allo Sri Lanka e non essere sorpreso è assolutamente impossibile.